Solvay
Stratasys e Solvay insieme

Sviluppo congiunto di materiali approvati per le stampanti FDM

Materiali - lunedì, 27 maggio 2019

Portare sul mercato nuovi materiali per la stampa 3D FDM ed estenderne l'uso nella produzione: a questo scopo Stratasys ha scelto Solvay come partner per lo sviluppo di filamenti idonei all’impiego con le sue stampanti 3D ad alte prestazioni F900. Stratasys ha definito un programma di partnership per materiali autorizzati, pensato per ampliare la gamma di polimeri ad alte prestazioni disponibili per le aziende che utilizzano la sua tecnologia FDM nella stampa 3D. Inizialmente Solvay lancerà il programma e offrirà nuovi polimeri per la stampante 3D F900 di Stratasys.

 

Da oltre due decenni, Stratasys assiste i trasformatori nella progettazione e nella realizzazione di parti stampate in 3D resistenti e ripetibili utilizzando i suoi materiali avanzati. Solvay avrà accesso a strumenti esclusivi e all'esperienza di Stratasys per sviluppare materiali in linea con gli standard di qualità e prestazionali dell'azienda.

 

"Stratasys è impegnata nello sviluppo del nostro portfolio di materiali avanzati specializzati per stampanti FDM ad alte prestazioni, consentendo ai produttori di utilizzare prontamente la stampa 3D per applicazioni di produzione. Combinando la nostra esperienza con Solvay, i clienti possono fare uso di una vasta gamma di applicazioni ad alte prestazioni, tutto mantenendo il livello di qualità e l'affidabilità attese dai materiali di consumo FDM ad alte prestazioni di Stratasys", ha affermato Rich Garrity, presidente di Stratasys America.

 

"Con questa partnership strategica, stiamo combinando la leadership di Stratasys nella stampa 3D FDM con la leadership di Solvay nello sviluppo di materiali ad alte prestazioni, pronti per la fabbricazione additiva per le applicazioni più complesse in un gran numero di settori. Tutto questo è assolutamente in linea con l'ambizione di Solvay di spingersi oltre i limiti della fabbricazione additiva ad alte prestazioni", ha dichiarato Christophe Schramm, business manager per la manifattura additiva nella business unit di Solvay specializzata nei polimeri.


Torna alla pagina precedente