Covestro investe nelle startup

Sviluppo a lungo termine e innovazioni sostenibili attraverso il capitale di rischio

Materiali - giovedì, 27 febbraio 2020

Investitore in startup: si definisce così Covestro, che con il suo approccio Covestro Venture Capital (COVeC), cerca di combinare le esigenze delle startup in aree come il finanziamento, le competenze e la rete con i propri obiettivi strategici allo scopo di garantire uno sviluppo sostenibile a lungo termine.

 

"Siamo impegnati in innovazioni orientate alla sostenibilità. Lavorando con le giovani aziende e le loro nuove soluzioni, come le tecnologie, siamo in grado di fare il passo decisivo. Questo ci permette di aprire nuove aree di business e di fornire soluzioni innovative che danno ai nostri clienti un vantaggio competitivo", ha spiegato Sucheta Govil, CCO di Covestro.

 

L'esempio più recente è rappresentato dall’investimento nella startup francese Crime Science Technology (CST), con cui Covestro rafforza la sua attività con pellicole speciali per documenti d'identità e si assicura l'accesso esclusivo alla tecnologia Optical Variable Material (OVM) per materiali in policarbonato e poliuretano. Questa tecnologia innovativa sviluppata da CST consente nuove caratteristiche di sicurezza e rende i documenti di identificazione ancora più a prova di falsificazione rispetto al passato.

 

I processi di ricerca e sviluppo di Covestro si basano sempre sugli obiettivi di sostenibilità dell'ONU ed è per questo che questi obiettivi giocano un ruolo essenziale anche nella selezione degli investimenti pianificati in startup. Di conseguenza, per COVeC sono state definite cinque aree di intervento in cui investire: materie prime e biotecnologie a base biologica, produzione additiva, economia circolare, tecnologie digitali e nuovi mercati e tecnologie per i core business esistenti.

 

"La nostra chiara attenzione è focalizzata sul potenziamento delle imprese ancora giovani, ma non del tutto nuove. Tuttavia, non escludiamo alcuna collaborazione con le startup in una fase precedente; per questo utilizziamo il nostro collaudato approccio Open Innovation", ha aggiunto Dietrich Firnhaber, responsabile della strategia e dello sviluppo del portafoglio di Covestro, riguardo ai criteri di selezione delle startup in cui investire. Covestro intende investire fino a cinque milioni di euro in cicli di finanziamento iniziali per progetto e, in singoli casi, parteciperà ai finanziamenti successivi.

 

L’azienda ha effettuato il suo primo investimento di capitale di rischio nel 2019 e ha acquisito una partecipazione nella startup tedesca Hydrogenious LOHC Technologies. Insieme alla giovane impresa, Covestro intende promuovere attivamente lo sviluppo di un'infrastruttura internazionale per l'idrogeno come fonte di energia alternativa.


Torna alla pagina precedente