Solvay
Da HRSFlow nuovi ugelli e martinetti

Stampaggio preciso di componenti leggeri

Tecnologia - venerdì, 24 maggio 2019

In occasione della fiera Moulding Expo 2019 (Stoccarda, 21-24 Maggio), HRSflow - divisione del gruppo INglass - ha presentato la nuova serie di ugelli SA per lo stampaggio di componenti tecnici con pesi inferiori a un grammo, dove le ridotte dimensioni dell’iniettore permettono di avere una sede compatta nello stampo. Inoltre, è stata introdotta la nuova gamma di martinetti sviluppata dall’azienda: da quelli più compatti, che richiedono un ridotto spazio di installazione, a quelli con otturatore regolabile.

 

Gli ugelli

Grazie alla nuova serie SA, caratterizzata da iniettori con dimensioni particolarmente ridotte, HRSflow amplia la gamma di ugelli disponibili con una serie ancora più piccola dell’attuale serie P. I nuovi iniettori avvitati sono la soluzione ideale per stampare pezzi tecnici con pesi inferiori a un grammo e spessori inferiori a un millimetro. Disponibile con o senza otturazione, la nuova serie di ugelli può avere ghiera passante o in figura. La forma e il materiale del puntale, la sezione del canale e la superficie di contatto della ghiera con la cavità sono sviluppate per garantire condizioni termiche ottimali che consentono un’alta flessibilità nel processare materiali tecnici.

 

La serie SA può essere utilizzata per applicazioni che spaziano dal settore automobilistico a quelli tecnico, casalingo e dei trasporti ed è adatta per lavorare materiali plastici caricati con fibra di vetro e per tutte quelle applicazioni che richiedono frequenti cambi di colore o superfici di alta qualità per successivi processi di verniciatura o rivestimento. Inoltre, sono utilizzabili anche nelle soluzioni Stack Mold.

 

Il design compatto della nuova serie SA consente uno scavo altrettanto compatto dello stampo. Allo stesso tempo, grazie al diametro relativamente ampio del canale, è possibile lavorare con portate elevate di polimeri con alta viscosità o elevata percentuale di carica. L’ugello, avvitato direttamente sul braccio della camera calda, garantisce la tenuta ad alte pressioni d’iniezione, senza richiedere particolari accorgimenti nella lavorazione dello stampo.

 

I martinetti

La nuova gamma di martinetti include attuatori idraulici dalle dimensioni compatte che richiedono uno scavo dello stampo ridotto e consentono un miglior isolamento termico grazie ai materiali impiegati e alla superficie di contatto ottimizzata. Questo riduce non solo il trasferimento del calore verso il braccio del canale caldo ma anche il consumo di energia. I martinetti sono disponibili in versione base o smorzata. Tra le varianti disponibili rientra anche la Microswitch, che rileva la posizione di apertura e chiusura dell’otturatore, e il nuovo attuatore Regolabile, che consente di regolare la posizione dell’otturatore di ±1 mm senza lavorazioni meccaniche.

 

Infine, è stato presentato anche il nuovo HRScool, innovativa soluzione per canali caldi in cui i canali di raffreddamento degli attuatori possono essere completamente eliminati. La chiave di questa tecnologia è legata principalmente a due principi: colonne di supporto ottimizzate per un miglior taglio termico, che riducono il trasferimento di calore dal canale caldo al martinetto, e coperchio realizzato con un materiale termicamente conduttivo, che funge da dissipatore. Il design e il concetto telescopico del coperchio garantiscono un contatto sicuro di quest’ultimo verso la piastra stampo. Rimuovendo tutti gli elementi normalmente richiesti per il raffreddamento attivo, i circuiti di condizionamento, le raccorderie ecc. sono state eliminate tutte le problematiche legate all’occlusione dei circuiti di raffreddamento forzato con acqua, che si traducono poi con un deterioramento dell’olio idraulico del sistema.


Torna alla pagina precedente