Solvay
Partnership a tre

ST Blow Moulding entra nell’imballaggio industriale

Tecnologia - martedì, 14 maggio 2019

Il costruttore di impianti di soffiaggio ST Blow Moulding ha recentemente avviato una partnership strategica con AST Kunststoffverarbeitung, produttore di imballaggi in plastica, e con W. Müller, costruttore di teste di estrusione multistrato. Con questo accordo ST Blow Moulding si apre la strade per entrare nel mercato dell’imballaggio industriale con i propri impianti.

"Abbiamo già venduto le soffiatrici Isit per la produzione di IBC a rinomati clienti in Europa e Nord America. Tuttavia, è stato solo con questa cooperazione che abbiamo rafforzato le nostre attività nel campo degli altri imballaggi industriali, come i fusti in plastica, deponendo una pietra miliare nella storia della nostra azienda", ha spiegato Marco Solinas, product manager globale di ST Blow Moulding.

La soffiatrice ECT 880 CoEx3, che verrà utilizzata da AST Kunststoffverarbeitung, consente la produzione di fusti in plastica con capacità fino a 220 litri e con parete a tre strati. AST Kunststoffverarbeitung si è detta soddisfatta di avere trovato in ST Blow Moulding un partner tecnologico capace di fornire un’ingegneria meccanica e un concetto produttivo capaci di adattarsi esattamente alle proprie necessità. Inoltre, l’azienda ha apprezzato la flessibilità di ST Blow Moulding così come la sua capacità di sviluppare e assecondare le singole esigenze produttive.

“Siamo impazienti che questa partnership diventi effettiva per accedere finalmente a un mercato completamente nuovo per noi”, ha concluso Jörn Schütte, direttore vendite regionale di ST Blow Moulding.


Torna alla pagina precedente