Più Ultem e Noryl

Sabic aumenta la produzione di tecnopolimeri

Materiali - venerdì, 9 febbraio 2018

Per rispondere alla crescente domanda, Sabic ha annunciato l’incremento della produzione di termoplastici ad alte prestazioni a base di PEI e di PPE, commercializzati rispettivamente con i marchi Ultem e Noryl.

La produzione di PEI sarà aumentato grazie a un nuovo impianto a Singapore, che verrà avviato entro il 2021 e andrà ad aggiungersi a quelli di Mt. Vernon, in Indiana, e Cartagena, in Spagna, dove attualmente viene prodotta la gamma Ultem. Le operazioni pianificate a Singapore permetteranno di localizzare le forniture asiatiche, riducendo i tempi di consegna. Secondo le previsioni, una volta a regime la struttura di Singapore dovrebbe aumentare del 50% la produzione di tali materiali, rispetto alla capacità attuale.

A Bergem Op Zoom, in Olanda, entro il 2019 sarà invece ripresa la produzione di PPE, assicurando in questo modo una seconda fonte da cui ottenere la gamma Noryl. Una volta riavvita, la struttura dovrebbe garantire a Sabic un incremento del 40% della capacità di PPE a livello globale.

Nel frattempo, la società aumenterà, in maniera incrementale entro la fine dell’anno, anche la produzione di Noryl presso lo stabilimenti di Selkirk, New York, e di Ultem presso quello di Mt. Vernon, per supportare la domanda di tecnopolimeri da parte del mercato nordamericano.


Torna alla pagina precedente