Sabic
14 modelli Sepro a Fakuma

Robot al servizio dello stampaggio a iniezione

Tecnologia - giovedì, 9 ottobre 2014

Con lo slogan “La vostra libera scelta nei robot”, Sepro Robotique presenterà a Fakuma 2014 (Friedrichshafen, 14-18 ottobre) ben quattordici robot. Nove verranno esposti direttamente al proprio stand, cinque saranno installati sulle presse a iniezione di alcuni costruttori presenti in fiera. Lo scopo di tale dispiegamento di soluzioni è quello di dare dimostrazione pratica di una tra le più complete serie di attrezzature per la manipolazione oggi disponibile nel mercato per lo stampaggio a iniezione di materie plastiche.

I riflettori saranno puntati in particolare su tre soluzioni. Innanzi tutto, i modelli 5X Line e 6X Visual rispettivamente a 5 e 6 assi, di cui verranno sottolineati sia i punti in comune sia le caratteristiche che li differenziano.

Un’unità MI-20 per lo stampaggio a iniezione multi-materiale, invece, sarà installata su una pressa Sumitomo Demag da 200 tonnellate, con stampo rotante a due posizioni, per la produzione di un raschiatore per ghiaccio con presa morbida al tatto. I robot Multi-Inject sono disponibili in due taglie differenti per macchine a iniezione fino a 500 t e sono specificamente progettati per applicazioni in cui l’unità di iniezione verticale interferirebbe con il movimento di un robot standard.

Infine, il modello Success 7, il più piccolo della gamma Success Line per impieghi generici, viene abbinato a un estrattore di materozze S3, completamente servoassistito. Questo dispositivo, messo a confronto con gli estrattori standard ad azionamento pneumatico, risulta più rapido, grazie a velocità operative fino a 2 m/s sull’asse verticale. Si contraddistingue anche per precisione, ripetibilità, affidabilità e ridotta manutenzione. In aggiunta, può essere utilizzato anche per la rimozione di semplici articoli, oltreché delle materozze.

“Quando diciamo “La vostra libera scelta nei robot” vogliamo dimostrare ai trasformatori che, indipendentemente dall’applicazione che devono realizzare, dal luogo in cui i robot devono essere collocati o dalla macchina su cui devono essere installati, noi abbiamo la soluzione a ciascuna loro specifica esigenza”, ha dichiarato Jean-Michel Renaudeau, CEO di Sepro Group.


Torna alla pagina precedente