Sabic
Progetto Wrep

Recupero e riciclo di PVC: ci sono margini per fare di più

Plastica e ambiente - giovedì, 25 luglio 2019

In Italia potrebbero essere recuperate e riciclate ogni anno 15 mila tonnellate di PVC in più rispetto ai volumi già riciclati da Recovinyl, grazie alla collaborazione con i centri di raccolta comunali. Queste le prime conclusioni del progetto pilota PVC Wrep, lanciato da PVC Forum Italia e VinylPlus e presentato a Venezia a inizio luglio.

 

Wrep (Waste REcycling Project - Progetto Riciclo Rifiuti) è stato lanciato nel 2016 da PVC Forum Italia e VinylPlus per valutare il potenziale di miglioramento del riciclo di PVC in Italia e promuovere lo sviluppo di schemi pilota di raccolta e riciclo di rifiuti in PVC che coinvolgano i diversi attori, pubblici e privati, della filiera del riciclo. E, più in generale, con lo scopo di aumentare quantità e qualità del PVC riciclato da scarti provenienti soprattutto da edilizia (costruzioni e demolizioni) e rifiuti urbani, in un’ottica di economia circolare.

 

Conclusa la prima fase analitica, nel 2018 sono stati coinvolti nel progetto pilota insieme a Veritas, la principale multiservizi comunale operante nell'area di Venezia, e DAE, il rappresentante regionale di Recovinyl in Italia, quattro ecocentri, un collettore di rifiuti urbani e due aziende che trattano rifiuti da demolizione e costruzione, con l’intento di riciclare PVC proveniente da cantieri edili, rifiuti urbani ingombranti e raccolta diretta presso produttori e installatori di prodotti in PVC.

 

Le attività operative si sono concentrate inizialmente sulla formazione, passaggio fondamentale del progetto Wrep. Sulla base del materiale didattico predisposto da DAE, PVC Forum Italia ha formato gli operatori della filiera coinvolta nella sperimentazione allo scopo di migliorare qualità e quantità del PVC recuperato. La formazione si è svolta attraverso sessioni in aula e sul campo. Sono state fornite informazioni utili per riconoscere, selezionare e gestire le applicazioni in PVC a fine vita specificamente a due categorie di lavoratori: il personale degli ecocentri di Veritas e di Eco-Ricicli Veritas per i rifiuti urbani e il personale di aziende della filiera costruzioni e demolizioni. Per un totale di 41 addetti coinvolti tra gestori dei centri di raccolta e operatori addetti alla gestione dei rifiuti da demolizione, in 7 giornate formative.

 

La fase sperimentale è iniziata nell’autunno 2018 ed entro la fine dell'anno, nei quattro centri di raccolta selezionati, sono state raccolte 11,5 tonnellate di PVC opportunamente separate, per poi essere inviate a riciclo.

 

Sulla base di questi dati preliminari e considerando che circa 800 mila cittadini vivono nell'area gestita da Veritas, la disponibilità di rifiuti in PVC può essere stimata in circa 250 tonnellate all’anno nell'area di Venezia e in 15 mila tonnellate all’anno a livello nazionale. Queste quantità, che attualmente finiscono in discarica, potrebbero potenzialmente essere raccolte e riciclate in collaborazione con i centri di raccolta comunali, in aggiunta alle quantità già riciclate in Italia attraverso il network Recovinyl, circa 63 mila tonnellate nel 2018.

 

Il progetto Wrep proseguirà nel biennio 2019-2020, coinvolgendo altre province del Nord Italia con la collaborazione delle rispettive società di recupero rifiuti.

 


Torna alla pagina precedente