Leister: presenza diretta in Italia e tante soluzioni per la saldatura

Tecnologia - martedì, 22 luglio 2014

Dall'inizio del 2014, con l'apertura della filiale Leister Technology Italia, la multinazionale svizzera costruttrice di tecnologie per la saldatura di manufatti in materiale plastico è entrata direttamente nel mercato italiano, dopo oltre mezzo secolo di collaborazione con lo storico distributore Mohwinckel. "L'obiettivo ambizioso è quello di consolidare la posizione di Leister come partner ideale dei trasformatori di materie plastiche per le attività legate alla saldatura. Gli ingredienti ci sono tutti: una gamma di prodotti completa e sempre all'avanguardia, grazie ai costanti investimenti in ricerca e sviluppo, realizzati al 100% in Svizzera e, quindi, con una qualità elevata; un vasto know-how, accumulato in sessant'anni di attività; un team italiano di persone competenti e appassionate al loro lavoro", ha affermato Paolo Possa, direttore della filiale italiana.
È ampia la casistica delle situazioni dove gli apparecchi Leister vengono usati per la saldatura. Tra le applicazioni principali troviamo la realizzazione di vasche e serbatoi in plastica, per cui vengono proposti saldatori ed estrusori manuali di qualità, affidabili e maneggevoli. I saldatori manuali Diode, Welding Pen e Triac sono tra i più conosciuti in tale ambito, offrendo una scelta estremamente vasta in termini di comfort di utilizzo, di capacità di gestire i parametri di lavoro o di adattabilità alla specifica applicazione.
Lo stesso può dirsi per la gamma di estrusori manuali, capaci di processare i materiali plastici più diffusi, quali PE, PP, PVC e PA, garantendo portate da 0,2 a 6 kg/ora. Recentemente è stato presentato l'ultimo nato nella famiglia degli estrusori, il Weldplast S2, progettato per garantire il massimo delle prestazioni nel funzionamento in continuo grazie al motore brushless della soffiante. Il suo campo di applicazione ideale si rintraccia nella saldatura di lastre con spessore da 4 a 12 mm, grazie alla possibilità di regolare in modo continuo e separatamente la temperatura dell'aria e la temperatura di plastificazione. È completo di display multifunzione per il controllo dei parametri di saldatura e offre  un'ergonomia studiata nei minimi dettagli per facilitare il lavoro all'operatore.
Tra le applicazioni più interessanti rientra anche lo smaterozzamento di articoli appena usciti dagli stampi a iniezione per mezzo di apparecchi ad aria calda. La possibilità di regolare la temperatura e il flusso di aria in un campo molto ampio permette di valutarne l'impiego in configurazione sia manuale sia abbinata a robot manipolatori. Per la saldatura di precisione, di qualità e ripetibile, viene inoltre proposta la tecnologia laser, che trova impiego sempre più diffuso nei settori automobilistico, medicale, farmaceutico ed elettronico.


Torna alla pagina precedente