Solvay
Il portale “Direct Factory” di Stratasys lanciato in Italia

La stampa 3D on demand a portata di click

Tecnologia - martedì, 26 marzo 2019

Il portale “Direct Factory” di Stratasys è stato lanciato anche in Italia. Progettisti, ingegneri e trasformatori italiani potranno quindi ordinare online componenti realizzati mediante la stampa 3D.

A partire dal 25 marzo, il servizio di produzione on demand di componenti è accessibile dalla homepage in lingua italiana attraverso la registrazione al portale. Gli utenti possono caricare progetti e file STL, selezionare le tecnologie FDM o PoliJet e scegliere il materiale con cui realizzare i componenti. Il sistema fornisce immediatamente il preventivo relativo alla lavorazione richiesta e l’ordine, una volta accettato e confermato, passa alla fase di elaborazione. Stampa 3D e consegna sono gestite da un partner locale certificato.

"Siamo lieti di estendere la disponibilità del portale Direct Factory ai clienti italiani. Dopo il successo ottenuto lo scorso anno nei paesi di lingua tedesca, il portale consentirà a progettisti e produttori di soddisfare i requisiti di parti in modo semplice e rapido. Che si tratti di ordini unici o di capacità produttive che richiedono grandi quantità in tempi brevi, è possibile soddisfare tutti i requisiti dei componenti", ha spiega Matthias Gukelberger, vicepresidente e responsabile dei servizi Stratasys Emea.

"Grazie alla nostra rete di partner autorizzati, conosciuta a livello internazionale come Global Manufacturing Network o GMN, la produzione di parti può essere completata localmente, aiutando i clienti a ridurre le loro catene di fornitura con il nostro approccio di produzione distribuito. La GMN è importante per il successo del portale. Se un cliente ordina una grande quantità di parti che non possono essere soddisfatte dal solo partner locale, altri partner autorizzati saranno in grado di completare la richiesta con gli strumenti e le competenze richiesti", ha aggiunto Gukelberger.


Torna alla pagina precedente