Proclamati i vincitori di “Riciclo di Classe”

La seconda edizione del concorso premia una scuola napoletana e una latinense

Plastica e ambiente - venerdì, 8 giugno 2018

Si è conclusa la seconda edizione del progetto “Riciclo di Classe” promosso da Conai in collaborazione con Il Corriere della Sera e dedicato all’educazione ambientale degli alunni delle scuole primarie sui temi della raccolta differenziata e del riciclo dei rifiuti di imballaggio. I primi due premi nelle categorie prime, seconde e terze e quarte e quinte sono stati assegnati dalla giuria - composta oltre che dai promotori, anche da un’insegnante di scuola elementare - rispettivamente alla 3 A della scuola “Sandro Pertini” di San Sebastiano al Vesuvio (Napoli) e alla 4 A dell’istituto “San Giuseppe” di Terracina (Latina).

La seconda edizione del progetto ha coinvolto 676 classi dalle prime alle quinte e circa 18.900 studenti in tutta Italia, che hanno prodotto 1.810 elaborati in cui vengono espresse con entusiasmo le possibili idee per imparare a effettuare una raccolta differenziata corretta e comprendere come, grazie al riciclo, i rifiuti di imballaggio possano trasformarsi in oggetti totalmente nuovi o essere riutilizzati in maniera creativa. L’iniziativa ha l’obiettivo di supportare l’educazione alla corretta separazione dei rifiuti di imballaggio e al riciclo come atto di responsabilità individuale verso il pianeta e l’acquisizione dei valori di una cittadinanza consapevole, attraverso attività ludiche e di gruppo condotte in ambito scolastico.

La classe napoletana è stata premiata per il video dal titolo “Io riciclo e tu?”, in cui i bambini si mettono nei panni di diversi tipi di rifiuti, confrontandosi sulle proprie caratteristiche al fine di sottolineare l’importanza della raccolta differenziata e del riciclo. La classe ha realizzato anche tre giochi da tavola a tema. La classe latinense si è invece aggiudicata il premio per lo spettacolo teatrale “Tutti in scena per il riciclo” sulla raccolta differenziata e sul riciclo. Gli alunni hanno realizzato anche un fumetto con dialoghi immaginari tra diversi tipi di imballaggi.

“Il successo di “Riciclo di Classe” e il grande entusiasmo di chi vi ha partecipato, dimostrano come la tutela dell’ambiente sia importante per i più piccoli, spesso veri e propri ambasciatori della raccolta differenziata nelle famiglie. La salvaguardia dell’ambiente passa anche e soprattutto attraverso la corretta separazione dei rifiuti di imballaggio, fondamentale per garantirne l’avvio a riciclo, e questo i bambini sembrano averlo ben capito”, ha commentato Giorgio Quagliuolo, presidente di Conai.

“I giovani studenti hanno dimostrato con questo progetto quanto ritengono importanti le buone regole e le buone pratiche in fatto di ambiente e di riciclo. Ma ci hanno anche mostrato con i loro lavori come sono bravi a comunicare le loro idee attraverso il gioco, il teatro e i video. Un esperimento davvero promettente”, ha affermato Gianna Fregonara, responsabile del canale Scuola de Il Corriere della Sera.

Le classi prime classificate riceveranno in premio una giornata di animazione sul tema del riciclo per tutta la loro scuola, mentre le seconde e terze classificate riceveranno una libreria modulare in cartone riciclato. A tutti i premiati saranno inoltre distribuiti gadget realizzati in materiale riciclato - acciaio, alluminio, carta, legno, plastica e vetro - per mostrare concretamente il valore del riciclo. L’impegno del consorzio sul fronte dell’educazione ambientale continuerà anche durante il prossimo anno scolastico, con una nuova edizione del progetto.


Torna alla pagina precedente