Sabic
Negri Bossi al K con quattro presse

La famiglia Nova si allarga con il modello s600T

Tecnologia - martedì, 30 luglio 2019

Quattro macchine saranno esposte da Negri Bossi al K 2019, tra le quali spiccherà la nuova Nova s600T, modello che andrà a completare la gamma Nova. Questo sarà affiancato da due presse elettriche della serie Nova eT e da una macchina servoidraulica da 330 tonnellate.

 

La Nova s600T appartiene alla gamma Nova sT disponibile con forza di chiusura da 600 a 1300 tonnellate e basata su un esclusivo sistema a ginocchiera che offre tutti i vantaggi di una ginocchiera tradizionale ma con un ingombro vicino a quello di una macchina a due piani. Queste macchine sono dotate di sistema servoidraulico di ultima generazione, che consente di raggiungere prestazioni elevate con consumi energetici ridotti, e del controllo Motus per il movimento degli assi. In fiera, il modello s600T stamperà i componenti di una cassetta pieghevole la cui estrazione dallo stampo verrà eseguita da un robot Sytrama che li depositerà nella stazione di assemblaggio.

 

La famiglia Nova sarà rappresentata a Düsseldorf anche dai due modelli elettrici della serie eT, che trova nei settori del packaging, delle chiusure, degli articoli medicali e ottici alcuni dei campi di applicazione principali grazie alle sue caratteristiche di velocità, precisione ed efficienza. La serie comprende modelli da 50 a 350 tonnellate equipaggiati con l’unità di chiusura Smart Flex 2, appositamente sviluppata per l’azionamento elettrico e per ridurre i tempi di ciclo, e si contraddistingue per ampio spazio tra le colonne, elevata velocità di iniezione e sistema di controllo Tactum.

 

Una delle due macchine elettriche - una Nova e130T - sarà dotata di una vite barriera da 40 mm di diametro e di uno stampo realizzato dalla società spagnola Molmasa per produrre Roll On, flaconi stampati e soffiati direttamente all’interno della pressa grazie a una nuova tecnologia brevettata. Tra i suoi vantaggi rientrano uno stampo compatto di semplice utilizzo su una macchina in configurazione orizzontale, un ridotto costo di produzione e una elevata qualità del prodotto finito.

 

L’altra pressa elettrica - una Nova eT da 220 tonnellate - produrrà bicchieri mediante uno stampo a quattro impronte realizzato da FB Molds e sarà dotata di insacchettatrice. I bicchieri verranno estratti per mezzo di un robot Sytrama e traslati alla linea di insaccamento.

 

Ultima ma non ultima, la quarta macchina - un modello servoidraulico da 330 tonnellate - produrrà spazzole per scope per mezzo della tecnologia FMC, ossia lo stampaggio con immissione di azoto microcellulare per alleggerire i manufatti, eliminare i possibili difetti estetici e ottenere una produzione ecologica, anche in abbinamento all’impiego di WPC. Tale tecnologia permette la lavorazione sia di termoplastici sia di silicone liquido per realizzare articoli in materiale stampato in forma microcellulare. La pressa in questione sarà inoltre equipaggiata con una macchina per la produzione di spazzole fornita da Borghi.

 

Negri Bossi proporrà anche i più recenti sviluppi di Amico 4.0, il sistema dedicato all'industria 4.0 frutto della collaborazione con la piattaforma italiana Open Plast. La piattaforma italiana dedicata al settore della plastica e della gomma, consente di completare la catena del settore 4.0 dalle macchine al sistema ERP dei clienti.


Torna alla pagina precedente