RadiciGroup a Chinaplas 2019

Know-how e materiali focalizzati su quattro mercati strategici

Materiali - giovedì, 23 maggio 2019

Presente a Chinaplas 2019 attraverso Radici Plastics Suzhou, RadiciGroup focalizza la propria partecipazione alla fiera su industria automobilistica, elettrica/elettronica, idrotermosanitaria e dei trasporti, quattro mercati considerati strategici in Cina per la sua attività nel campo dei polimeri ad alte prestazioni.

 

“Abbiamo appena aumentato la nostra capacità produttiva con l’obiettivo di accrescere la nostra flessibilità e soddisfare al meglio i nostri clienti, anche per esigenze specifiche. In particolare, stiamo seguendo con grande attenzione l’evoluzione del mercato dell’auto elettrica e stiamo lavorando a diversi progetti molto interessanti con OEM globali e locali. Il nostro obiettivo è quello di continuare a crescere nonostante il mercato mondiale, Cina compresa, abbia dato segnali di rallentamento tra la fine del 2018 e l’inizio del 2019. Siamo comunque fiduciosi di raggiungere i nostri obiettivi”, dichiara Alberto Sessolo CEO di Radici Plastics Suzhou.

 

Sul fronte di prodotti, mercati e applicazioni, è Erico Spini, direttore marketing globale di RadiciGroup High Performance Polymers, a spiegare su cosa l’azienda si concentra a Chinaplas: “La Cina è oggi leader mondiale nello sviluppo dei nuovi veicoli con motore elettrico. In questo contesto RadiciGroup mette a disposizione i suoi materiali studiati per applicazioni specifiche su auto elettriche e ibride”.

 

La gamma di materiali in questione offre, tra gli altri, prodotti a base di PA 6 e di PA 66 a marchio Radiflam HF o FR che, impiegati soprattutto per i componenti delle batterie e nelle unità di gestione della potenza, quali gli inverter, hanno proprietà antifiamma e sono privi di alogeni e fosforo rosso. Ma ci sono anche materiali sviluppati per le spine e per le prese di ricarica che devono garantire sicurezza e durata.

 

Il sistema di gestione termica di un’auto con motore elettrico deve essere particolarmente efficiente per garantire il funzionamento ottimale della batteria e di molti altri componenti. Per questo, accanto alle poliammidi tradizionali, RadiciGroup propone, nel caso siano richieste prestazioni più elevate, PA a catena molecolare lunga (PA 610 di origine bio Radilon D e PA 612 Radilon DT) fino ad arrivare alle PPA (Radilon Aestus T1) e ai PPS (Raditeck P), polimeri per uso ingegneristico che garantiscono un’altissima resistenza chimica e, nel caso del Raditeck P, anche una ottima resistenza intrinseca alla fiamma.

 

“Stiamo lavorando per l’introduzione di nuovi prodotti antifiamma per componenti che lavorano con tensioni elettriche, che per motivi di sicurezza devono essere in colorazione arancione. Tale colorazione deve rimanere stabile a seguito di esposizione prolungata in ambiente avverso e con temperature elevate”, aggiunge Spini.

 

Sicurezza è la parola chiave che contraddistingue i prodotti targati RadiciGroup per il settore elettrico/elettronico: una gamma in espansione, con prodotti approvati UL, che rispettano l’ambiente e che sono formulati per durare nel tempo garantendo la sicurezza dei componenti grazie alle eccellenti proprietà quali la resistenza alla fiamma, isolamento, la resistenza agli UV e altro ancora. Tra i segmenti del settore elettrico più importanti dove vengono impiegati materiali su base Radilon e Radiflam ci sono i sistemi per distribuzione della potenza e di controllo industriale, che prevedono, tra l’altro, l’utilizzo di componenti quali spine, prese, interruttori, connettori e altro.

 

Il mercato idrotermosanitario registra una crescita importante legata all’aumento delle nuove costruzione civili e industriali. RadiciGroup High Performance Polymers ha introdotto prodotti su base PA 66 (Radilon A nelle versioni adatte al contatto con l’acqua potabile) e più recentemente prodotti su base PA 612 (Radilon DT resistente all’idrolisi).

Per le applicazioni più critiche, dove è previsto contatto con acqua fino a 85°C, sono disponibili prodotti Radilon Aestus su base PPA certificati KTW.

 

Un altro settore molto interessante per noi, visto il forte sviluppo che la Cina sta vivendo, è quello dei trasporti: i nostri materiali in poliammide ad alta viscosità o rinforzata fibra vetro trovano applicazione in manufatti quali i sistemi di fissaggio rotaie, piastre isolanti e altri componenti strutturali dove le performance sono imprescindibili”, conclude Erico Spini.


Torna alla pagina precedente