SMC a SPS IPC Drives Italia

“J Concept” e connessioni intelligenti per l’automazione

Tecnologia - martedì, 16 maggio 2017

L’offerta di SMC oggi comprende prodotti e soluzioni non necessariamente basati solo sulla pneumatica, ma che si avvalgono di tecnologie di tipo elettronico sia per la movimentazione sia per il controllo. In quest’ottica l’azienda presenta a SPS IPC Drives Italia (in programma a Parma dal 23 al 25 maggio) la filosofia progettuale denominata “J Concept”, applicata a un insieme di prodotti e soluzioni avanzate.

Per quanto riguarda gli attuatori, per esempio, in molte applicazioni quelli attualmente in commercio risultano eccessivamente sovradimensionati. La vera sfida, quindi, era quella di creare una nuova generazione di cilindri derivati dai modelli esistenti, ma con caratteristiche peculiari quali dimensioni compatte e pesi contenuti, il tutto nel rispetto della sostenibilità ambientale, senza rinunciare a materiali che garantiscano un’elevata affidabilità nel tempo.

Le prime linee di prodotto che applicano il “J Concept” sono i cilindri JCQ, a corsa breve, e JMGP, guidati, entrambe disponibili in 10 taglie, con diametro da 12 mm a 100 mm. La serie compatta JCQ è ideale per applicazioni in cui è richiesto un cilindro compatto e nelle quali occorre prestare attenzione ai problemi di spazio o peso dei componenti. La serie JMGP è composta da cilindri guidati, dotati di stelo passante, studiati per una vasta gamma di applicazioni tra cui spinta, presa e sollevamento in ambienti con limitazioni di peso e spazio (per esempio, linee di trasporto o di movimentazione).

Nei processi di automazione del futuro anche la filosofia Smart Factory ridulterà una componente fondamentale e per questo SMC la promuove a tutti i livelli sia come fornitore sia come utilizzatore.

L’azienda sviluppa soluzioni innovative per piccoli lotti e macchinari modulari. L’attività si concentra principalmente su due ambiti: adeguamento flessibile ai processi di produzione dinamici e ottimizzazione del controllo dei task. Per ottenere connessioni rapide e sistemi intelligenti decentralizzati occorre creare standard aperti.

Attraverso i due dispositivi IO-Link, SMC intende imprimere una forte spinta al tema Smart Factory nel contesto delle applicazioni flessibili per i clienti. I dispositivi sono tutti accomunati dal vantaggio di poter effettuare diagnosi e modificare i parametri in corso d’opera, creando i presupposti per poter realizzare in modo più efficiente macchinari e impianti per lotti di una unità, senza dover intervenire pesantemente sulla programmazione dei sistemi di controllo. 

Il sistema di trasmissione seriale EX260 per il comando di isole di valvole espande le sue opzioni con il collegamento IO-Link. Grazie al conta cicli integrato per le valvole comandate, il nuovo modulo di comunicazione della Serie EX260 offre presupposti eccellenti per la manutenzione predittiva. Il nuovo regolatore ad azione proporzionale con IO-Link della serie ITV offre il vantaggio di una regolazione dinamica di controllo e di pressione per tutta la durata del processo.


Torna alla pagina precedente