Moretto a Interplast 2018

In Brasile con un vasto assortimento di automazioni

Tecnologia - lunedì, 30 luglio 2018

La filiale brasiliana di Moretto, Moretto Do Brasil, partecipa a Interplast 2018, in programma a Joinville (Brasile) dal 14 al 17 agosto, con un vasto assortimento dei prodotti dell’azienda di Massanzago (Padova). La fiera Interplast è un’importante appuntamento per gli operatori nel comparto dello stampaggio di materie plastiche e per il costruttore veneto rappresenta un’occasione importante per presentare sul mercato brasiliano le sue più recenti innovazioni.

A Interplast 2018, Moretto darà particolare attenzione all’essiccazione, uno dei processi maggiormente energivori nel ciclo di trasformazione delle materie plastiche dove l’azienda è da sempre impegnata nella ricerca di soluzioni di qualità capaci di garantire efficienza energetica, siano esse sistemi multi tramoggia o compatti mini dryer adatti per la deumidificazione di piccole quantità di materiali tecnici. Tra i prodotti presentati il mini dryer X Comb, con l’originale tecnologia X HoneyComb, eredita i vantaggi della serie di deumidificatori XD e X MAX, con prestazioni in dew point fino a -52°C. Progettato per soddisfare le richieste dei settori più esigenti, come, per esempio, quello medicale, garantisce efficienza e affidabilità grazie alla tecnologia in zeoliti, ai potenti turbocompressori, all’esclusiva tramoggia OTX (che, con la sua geometria interna, risolve il problema dei flussi di caduta non uniformi) e all’equalizzatore di dew point. I dryer compatti della serie X Dry Air, dotati di sistema a doppia torre con tecnologia in zeolite e tramoggia trasparente OTX Pyrex, raggiungono alte prestazioni e valori di dew point fino a -70°C.

Per il dosaggio, fase essenziale per garantire stabilità nei processi sia di iniezione e sia di estrusione, Moretto presenta DPK, il nuovo dosatore di additivi compatto a perdita di peso, adatto per il dosaggio intermittente o continuo di piccole quantità di colore o additivi in un materiale base. DPK risolve il problema del sovradosaggio con un controllo estremamente preciso. Grazie all'esclusivo sistema di immunità alle vibrazioni, all'algoritmo di controllo della macchina e alla tramoggia svincolata dal corpo del dosatore, raggiunge una precisione di dosaggio fino ±0,03%, facendo risparmiare ai trasformatori inutili perdite di costosi additivi. In esposizione a Interplast anche Gramixo, dosatore gravimetrico a batch continuo sviluppato in modo specifico per l’estrusione che, insieme a Gravix e ai dosatori a perdita di peso, si aggiunge alle soluzioni Dosing 4.0, ossia macchine progettate non solo per dosare con precisione estrema (0,01%), ma in grado di interscambiare dati con la possibilità di essere messe in rete, gestire in remoto i parametri macchina, eseguire statistiche di produzione, consumi e costi.

Completano l’esposizione la centralina di smistamento automatica Dolphin e la gamma completa di termoregolatori Te-Ko. Dolphin vanta elevate efficienza, affidabilità e assenza di errori nella distribuzione dei materiali, risultando particolarmente adatta all’impiego nei sistemi complessi di smistamento multi materiale e multi utenza. La gamma completa di termoregolatori Te-Ko (ad acqua, a olio o pressurizzati) assicura invece efficienza e precisione assoluta nel controllo automatico della temperatura, sia negli stampi delle presse a iniezione sia nei cilindri e nei rulli degli estrusori.


Torna alla pagina precedente