Sabic
Leister per Emergency

Impermeabilizzazione della copertura di un nuovo ospedale pediatrico in Uganda

Marketing - mercoledì, 31 luglio 2019

Per saldare le membrane termoplastiche utilizzate per impermeabilizzare le coperture del nuovo centro di chirurgia pediatrica di Emergency a Entebbe, in Uganda, l’azienda Isolmario di Trento ha scelto la saldatrice Uniroof di Leister. La nuova struttura, i cui lavori di costruzione sono quasi ultimati, è stata progettata da Renzo Piano e dal suo studio RPWB in collaborazione con TAMassociati e con l’ufficio tecnico della stessa Emergency e disporrà di 72 posti letto a disposizione dei piccoli pazienti della regione, dove la mortalità infantile dovuta alle difficoltà di accesso a cure mediche adeguate è ancora molto elevate.

 

Una struttura all’avanguardia

L’ospedale sarà dotato di tre nuove sale operatorie ed è stata subito evidente la necessità di proteggere i nuovi e sofisticati macchinari, oltre agli impianti che consentono il funzionamento dell’intera struttura, dai danni che le infiltrazioni d’acqua piovana - vista l’intensità delle precipitazioni nella stagione umida - potrebbero causare.

 

Per questo motivo l’impermeabilizzazione della copertura dell’edificio è stata effettuata con membrane in materiale poliolefinico. Per trovare la soluzione più adatta a saldare le membrane impermeabilizzanti, Isolmario si è rivolta a Leister, multinazionale svizzera specializzata nella costruzione di saldatrici per materie plastiche, che fanno della robustezza, dell’affidabilità e della facilità di utilizzo alcuni dei loro punti di forza.

 

Saldature affidabili e precise

In particolare in questo caso è stata utilizzata la saldatrice automatica Uniroof, particolarmente apprezzata dagli specialisti delle operazioni di impermeabilizzazione, oltre che per la facilità di utilizzo, per la rapidità con la quale esegue saldature precise. Eliminando quasi completamente la necessità di ricorrere a operazioni manuali, Uniroof riduce al minimi il rischio di errori.

 

Le caratteristiche di ergonomia e leggerezza hanno reso particolarmente adatta la saldatrice per questo contesto, dove, in considerazione della conformazione della copertura, che presenta numerose canne fumarie e supporti per gli impianti di climatizzazione, la maneggevolezza e la leggerezza della soluzione è stata molto apprezzata dagli operatori.

 

Con il suo peso di 17 kg e grazie a un design accurato e lineare, Uniroof è in grado di effettuare saldature affidabili e precise anche nelle condizioni più difficili: consente di superare gli ostacoli senza mai perdere di vista la sicurezza, che, se è sempre fondamentale in un cantiere, nel caso di un ospedale deve a maggior ragione essere al centro dell’attenzione.

 

Manutenzione ridotta al minimo

Uniroof è particolarmente affidabile anche grazie alle schede elettroniche sigillate che offrono un’ottima protezione da umidità e polvere, fattori che in un cantiere non sono mai carenti, men che meno nell’Africa subsahariana. Il motore di avanzamento e il motore della soffiante, essendo di tipo brushless, non richiedono interventi di manutenzione.

 

L’utilizzo di Uniroof ha permesso a Isolmario di ottenere risultati eccellenti, con piena soddisfazione di uno studio di progettazione abituato ai massimi standard qualitativi come RPBW e di Emergency, che può contare su un’efficiente protezione dall’umidità dei macchinari e degli impianti custoditi sotto il tetto della struttura, oltre che dell’intero edificio.


Torna alla pagina precedente