Il ministro dell’Ambiente interviene sui sacchetti monouso

" />
Sabic
 

Il ministro dell’Ambiente interviene sui sacchetti monouso

Plastica e ambiente - mercoledì, 18 giugno 2014

Nel corso del suo intervento all'inaugurazione dell'impianto per una chimica verde di Matrìca, avvenuta il 16 giugno a Porto Torres, il ministro dell'Ambiente Gian Luca Galletti ha annunciato l'impegno del proprio dicastero a fare rispettare pienamente la legge italiana che vieta la commercializzazione dei sacchetti monouso in plastica non biodegradabile e compostabile.
"Un punto importante dell'agenda europea del semestre italiano è quello relativo ai cosiddetti shopper. Ritengo che su questi l'Italia abbia fatto un passo in avanti che nessun paese ha avuto fino a oggi il coraggio di fare. Sono fiero e orgoglioso della scelta che i miei predecessori hanno fatto in campo ambientale e ho intenzione di difenderla fortemente in Europa. In questo momento sto facendo una battaglia molto serrata contro le molte infrazioni UE, che stiamo cercando di diminuire e che entro fine anno dovrebbero essere ridotte al minimo. Abbiamo già fatto qualche passo in avanti: molte nazioni che erano contrarie hanno accettato una posizione intermedia, che prevede, fra l'altro, una riduzione dell'utilizzo dei sacchetti di plastica nel 2016, 2017 e 2018. Penso che dovremmo spingerci ancora oltre e che nel semestre europeo questa normativa si possa chiarire definitivamente", ha dichiarato il ministro.
Per quanto riguarda strettamente il nostro Paese, Galletti ha concluso affermando: "Voglio dire un'altra cosa con estrema chiarezza: le leggi ambientali in Italia si devono rispettare, quindi l'impegno del mio ministero nei prossimi mesi sarà quello di far rispettare pienamente la legge sugli shopper, perché se vogliamo essere forti e proporre il nostro modello in Europa, dobbiamo innanzitutto far rispettare questa legge in Italia".


Torna alla pagina precedente