Soffianti e riscaldatori

I benefici dell’aria calda nell’imballaggio alimentare

Tecnologia - giovedì, 5 ottobre 2017

L’aria calda utilizzata nei processi di lavorazione nel settore alimentare presenta molti aspetti positivi: si tratta di una fonte di calore perfettamente regolabile, disponibile nel luogo e nel momento preciso in cui serve al processo produttivo, capace di garantire a un costo ragionevole i più stringenti requisiti di igiene richiesti in numerose ambiti applicativi. Produttore di riscaldatori industriali e di attrezzature per la lavorazione delle materie plastiche, Leister fornisce soluzioni utili e versatili per l’industria del packaging che trovano impiego, per esempio, in molti processi che riguardano la trasformazione del PET e la produzione di bottiglie con tale polimero.

L’asciugatura del PET in granuli avviene direttamente con aria calda o usando un essiccante che viene rigenerato dall’aria calda quando è saturo di umidità. I riscaldatori Leister sono ideali anche per preriscaldare le preforme in PET, grazie alla loro capacità di indirizzare il calore proprio dove occorre. Trovano impiego anche nella rimozione di bave o filamenti: in questa fase di lavorazione un flusso di aria calda nella parte inferiore della bottiglia corregge eventuali imperfezioni presenti.

Dopo il soffiaggio e la pulizia delle bottiglie, l’aria calda può essere usata per far evaporare i residui di perossido di idrogeno usato per la disinfezione, portando la sua concentrazione a livelli inferiori a 0,5 ppm. L’aria calda è molto utile anche nel processo di etichettatura sia per attivare la colla delle etichette sia per il fissaggio mediante termoretrazione, come valida alternativa ai tunnel che usano vapore. Per bottiglie chiuse con tappi a vite, l’aria calda serve a preparare la plastica per la stampa e successivamente per asciugare l’inchiostro. Infine, l’aria calda è un pratico sistema per rimuovere ogni traccia di liquido o umidità dalle superfici delle bottiglie dopo il riempimento.

A ogni fase è possibile abbinare la soluzione Leister più adatta, scegliendola tra i diversi modelli della sua vasta gamma di riscaldatori e soffianti. Fra questi rientrano: Mistral,  soffiante compatto e conveniente; Hotwind, riscaldatore autonomo potente e versatile; Vulcan, robusto e facile da integrare nei sistemi industriali; la serie LHS, riscaldatori abbinabili a soffianti esterni o alla linea dell’aria compressa. Soffianti e riscaldatori Leister basano la loro efficienza su severi controlli di qualità ai quali tutta la produzione è sottoposta nei laboratori svizzeri dell’azienda, cui si aggiunge il servizio di manutenzione fornito da Leister Technologies Italia presso la sede di Segrate (Milano).


Torna alla pagina precedente