Brevetto innovativo da Directa Plus

Gomme al grafene: produzione sostenibile, prestazioni elevate, costi e consumi ridotti

Materiali - venerdì, 2 marzo 2018

Le gomme al grafene sono pronte a conquistare le industrie automobilistica e motociclistica. Directa Plus, infatti, ha ottenuto un importante brevetto (esteso a vari paesi) per un composito elastomerico contenente grafene e per componenti per pneumatici a base di tale composito.

“La nostra formula rappresenta una vera innovazione per un settore maturo come quello degli pneumatici. Il contenuto di grafene nelle gomme per auto, moto e bici riesce ad apportare un notevole incremento delle loro performance: per la prima volta diventa possibile, grazie alla particolare struttura del grafene, ridurre la resistenza al rotolamento delle gomme, aumentandone al contempo la tenuta. Significa, di fatto, creare pneumatici più veloci, ma insieme più sicuri in curva e in frenata, oltre che consumare meno carburante, a vantaggio del risparmio economico, ma soprattutto della sostenibilità ambientale, che resta uno dei nostri principali obiettivi”, spiega Giulio Cesareo (nella foto in basso), fondatore e CEO di Directa Plus.

Le gomme al grafene hanno già dimostrato le proprie prestazioni non solo nei numerosi test condotti dall’azienda, ma affrontando con successo la prova del mercato nel settore ciclistico. “Già da più di due anni abbiamo lanciato, insieme al nostro partner Vittoria Group, le gomme al grafene per biciclette, che sono disponibili in una vasta gamma e attualmente utilizzate da professionisti e amatori. Abbiamo scelto di entrare prima nel settore ciclistico per validare ulteriormente la nostra formula e arrivare preparati alla prova del mercato automotive e motociclistico, con cui abbiamo già contatti aperti. Ora siamo pronti, e crediamo che in tempi brevi gli pneumatici per auto e moto al grafene saranno realtà quotidiana”, aggiunge Cesareo.

Directa Plus è uno dei principali produttori e fornitori di materiali a base grafene, commercializzati con il brand G+, destinati ai mercati internazionali dei beni di consumo e industriali. I suoi materiali a base di grafene sono a base di ottenuti da fonti naturali, privi di prodotti chimici e realizzati in modo sostenibile e su misura. Fondata nel 2005 e quotata alla Borsa di Londra da maggio 2016, Directa Plus crea i propri prodotti a base di grafene nelle Officine del Grafene di Lomazzo (Como), attraverso un processo brevettato. Il modello produttivo scalabile ed esportabile consente all’azienda di realizzare impianti anche presso le sedi dei propri clienti, ottimizzando tempi e costi logistici.


Torna alla pagina precedente