Plast 2018

Già assegnato quasi il 95% degli spazi agli oltre 1000 espositori

Marketing - venerdì, 24 novembre 2017

Oltre mille espositori hanno già ottenuto l’assegnazione dello stand per esporre a Plast 2018, coprendo nel complesso quasi il 95% dello spazio espositivo disponibile. L’organizzatore della manifestazione, Promaplast, invita pertanto le aziende interessate a parteciparvi a iscriversi al più presto, per assicurarsi gli ultimi spazi disponibili nell’ultima fase di assegnazione degli stand, che proseguirà fino a esaurimento delle disponibilità.

Agli espositori di Plast 2018, in programma dal 29 maggio all’1 giugno 2018, sarà offerta una serie di servizi aggiuntivi, quali la presenza nei portali internet Expopage e Smart Catalog di Fiera Milano, la connessione Wi-Fi gratuita in fiera, un parcheggio auto gratuito per ogni espositore e la moquette nelle corsie dei padiglioni, oltre a vari servizi a forfait e alle attività promozionali della segreteria organizzativa.

Plast 2018 aderisce a The Innovation Alliance: per la prima volta insieme, cinque vetrine fieristiche internazionali (Ipack-Ima, Meat-Tech, Plast, Print4All e Intralogistica Italia) mettono a disposizione dei rispettivi operatori, con un unico biglietto di ingresso, le eccellenze tecnologiche di diversi mondi produttivi, in una logica integrata di filiera. In un unico contesto un’offerta completa, dalla lavorazione di materie plastiche e gomma alla stampa industriale, dal processing al packaging, dalla personalizzazione grafica di imballaggi ed etichette, fino a movimentazione e stoccaggio delle merci.

Inoltre, a completamento dell’offerta tecnica e merceologica del settore, a Plast 2018 saranno ospitati tre saloni-satellite: Rubber 2018 (in collaborazione con Assogomma), 3D Plast (stampa 3D e tecnologie affini), Plast-Mat (materiali plastici innovativi). Anche considerata l’ultima edizione (in cui sono stati registrati 1584 espositori da 57 nazioni e 50087 visitatori da 115 paesi), Plast sarà l’appuntamento di settore più importante in Europa nel 2018.


Torna alla pagina precedente