Maag verso Plast 2018

Garantire la qualità nelle applicazioni complesse

Tecnologia - mercoledì, 4 aprile 2018

Azienda attiva a livello mondiale nella produzione di pompe a ingranaggi e di sistemi di granulazione, filtrazione e polverizzazione di materie plastiche, Maag sarà presente a Plast 2018 - Milano, 29 maggio-1 giugno - con i suoi principali prodotti dedicati all’industria della plastica.

Il sistema di granulazione sommersa Pearlo coniuga le tecnologie Gala e Automatik, garantendo elevate efficienza e flessibilità d’impiego nelle applicazioni più complesse, con produzioni fino a 36 mila kg all’ora. Il suo design compatto e modulare consente di ridurre gli ingombri e la tecnologia elettronica EAC garantisce un’alimentazione costante e precisa delle lame di taglio. Il sistema assicura cicli di granulazione continui, con una qualità regolare della dimensione dei granuli.

La pompa a ingranaggi extrex x6 class, grazie a un design innovativo, assicura maggiori efficienza volumetrica e prestazioni in un’ampia finestra di pressioni e temperature. La serie extrex x6 class viene proposta come soluzione ideale al pompaggio di materie plastiche di vario genere.

Il nastro trasportatore EBG è progettato specificamente per la compoundazione di prodotti sensibili all'acqua, altamente caricati (oltre il 60%) o delicati. Design e rapidità di cambio del nastro trasportatore ne semplificano l’utilizzo e ne accentuano la flessibilità in ogni tipo di produzione e con ripetuti cambi di prodotto.

“Siamo felici di presentare le novità e tutte le innovazione applicate ai nostri prodotti per l’industria delle materie plastiche. Il Plast di Milano è per noi un evento molto importante, fondamentale per rendere visibile l’ampia gamma di prodotti Maag utilizzati in tutto il mondo. Oltre a quelli di Maag, presenteremo anche i prodotti di Ettlinger, di recente entrata a far parte della famiglia Maag. Ettlinger presenterà il filtro ERF350, lanciato sul mercato alla fine del 2017. Il filtro ERF350 è in grado di filtrare un’ampia varietà di polimeri contenenti fino al 18% di impurità quali carta, alluminio, legno ecc., che fondono a una temperatura elevata, il tutto con perdite di carico estremamente ridotte. Questo filtro può raggiunge un portata di 3800 kg all’ora, a seconda del tipo di polimero, dal grado di impurità e dalla percentuale di filtrazione selezionata. Il nostro sistema di filtrazione è stato studiato per trattare poliolefine e polistirene, ma anche un gran numero di materiali termoplastici come i copolimeri di stirene, il TPE e il TPU”, ha commentato Claudio Bonafede, amministratore delegato di Maag Italia.


Torna alla pagina precedente