Ettlinger a Plast 2018 con ERF ed ECO

Filtro in continuo ancora più potente

Tecnologia - giovedì, 31 maggio 2018

Al Plast 2018, Ettlinger (padiglione 15, stand C32) presenta la sua più recente novità nel campo della filtrazione, il filtro continuo automatico ERF 350 che, con un incremento della portata di circa il 30% e con nuove funzioni, rappresenta l’ultima generazione dei sistemi di filtrazione sviluppati da costruttore tedesco.

I filtri della serie ERF, di cui sono installate oltre 400 unità nel mondo, sono utilizzati da rigeneratori e da produttori di compound per filtrare poliolefine e polistireni altamente inquinati. Questi filtri sono dotati di un tamburo di filtrazione cilindrico che viene ripulito in continuo da un raschiatore, e garantiscono una pressione assolutamente costante. Ciò rappresenta un vantaggio in particolar modo per le applicazioni sensibili, come l’estrusione di film o di lastre, o per i macchinari a valle, come le teste di taglio a spaghetti o a immersione.

Oltre alle applicazioni classiche della rigenerazione, come la filtrazione di poliolefine provenienti da imballaggi di ogni sorta, i filtri Ettlinger sono adatti al riciclo nel settore automobilistico, dove riescono a filtrare in modo affidabile la vernice dai paraurti, oppure nelle applicazioni con elevato residuo di alluminio e di silicone, come i vasetti di yogurt e gli scarti di frigoriferi, oppure con ABS, come nel caso degli scarti elettronici.

Grazie a un intelligente sistema di estrazione dell’inquinante, i filtri Ettlinger presentano perdite di materiale tra le più basse del settore, aspetto, questo, fondamentale in quanto permette di ridurre i costi operativi e di ammortizzare l’investimento in tempi brevi. A seconda dell’applicazione, i tamburi di filtrazione lavorano per settimane o addirittura mesi in modo completamente automatico, senza dover essere sostituiti e, quindi, senza interrompere il processo. Quando è necessario sostituire il cesto, un’operazione che dura meno di un’ora e che può essere eseguita da un unico operatore, i tamburi possono essere ripuliti alcune volte in un forno a pirolisi e riutilizzati alcune volte. Il filtro ERF è disponibile in tre modelli, a seconda della portata richiesta, e raggiunge una capacità massima di circa 6.000 kg all’ora.

In base allo stesso principio, e, quindi, offrendo gli stessi vantaggi, lavora anche il filtro ECO, impiegato specificamente con materiali ad alto grado di fluidità come il PET e il PA. Il modello ECO viene utilizzato soprattutto in linee per la produzione di reggette, di film, di lastre e di fibre o in linee di rigranulazione di materiali derivanti da scaglia di bottiglia post consumo in PET. Un altro utilizzo si rintraccia nelle linee di compoundazione per eliminare gel e agglomerati da materiali vergini. Anche qui, la pressione assolutamente costante, le ridotte perdite di materiale e l’ermeticità totale all’aria risultano elementi fondamentali.


Torna alla pagina precedente