Nuova gamma di materiali Ensinger

Filamenti a elevate prestazioni per la stampa 3D

Materiali - mercoledì, 19 aprile 2017

La società Ensinger punta da sempre su un’offerta diversificata di prodotti, che include materiali, tecnologie, metodi di produzione e applicazioni, in risposta alle molteplici esigenze di mercato. In occasione dell’ultima edizione della fiera Mecspe di Parma, l’azienda ha quindi presentato un nuovo ambito di ricerca: la prototipazione rapida da filamento, un mercato che in pochi anni ha registrato una crescita esponenziale.

Nel panorama della stampa 3D esistono varie tecnologie con risultati diversi per proprietà meccaniche e finiture. Ensinger sta lavorando su più fronti, focalizzandosi però principalmente sulla tecnologia FFF (Fused Filament Fabrication), a fusione di filamento: un processo di produzione additiva nel quale l’oggetto è costruito strato dopo strato partendo dalla base e che promette uno sviluppo particolarmente interessante per i termoplastici a elevate prestazioni.

I filamenti, prodotti dalla divisione Profili e Tubi industriali di Ensinger, trovano utilizzo nella produzione di oggetti in piccoli lotti, per applicazioni speciali o prototipi. Grazie alla cinquantennale esperienza nel campo dell’estrusione di materie plastiche, i clienti possono contare sulla consueta qualità Ensinger anche per questa nuova linea di prodotti.

Come per gli altri articoli, la materia prima utilizzata è preparata dalla Divisione Compounding dell’azienda, in stretta collaborazione con diversi partner e per questo può anche essere personalizzata in risposta a richieste specifiche.

I filamenti sono stati messi a punto per garantire un risultato di stampa ottimale, anche nel caso di forme complesse. Per questo motivo, la produzione si avvale di standard di elevata precisione, con un controllo dimensionale costante che consente di ottenere filamenti con tolleranze di diametro di ±0,05 mm. Viene inoltre garantito un attento controllo dell’umidità grazie a operazioni di essiccazione dei materiali e successivo confezionamento ermetico con materiale assorbente e barriera in film composito rivestito d’alluminio.

Grazie alla collaborazione con diversi produttori di stampanti 3D, i filamenti possono essere usati in stampanti a elevate prestazioni come quelle prodotte da Apiumtec, Roboze, Gewo Feinmechanik e altri ancora. I materiali utilizzati per i filamenti sono i seguenti: Tecapeek (PEEK); Tecapeek MT (PEEK medicale); Tecapei (PEI); Tecason S (PSU), Tecason P (PPSU) e Tecason E (PESU); Tecaflon (PVDF); Tecamid 12 (PA 12); Tecablend ABS+PC natural (Blend); Tecaform AH SD (POM antistatico).

Oltre ai materiali plastici ad alte prestazioni in bobina, a Mecspe Ensinger ha presentato anche alcuni particolari finiti realizzati con la tecnologia FFF e successivamente lavorati sulle superfici funzionali dalla Divisione Machined Parts dell’azienda. Erano infine esposti i filamenti in bobina realizzati dall’azienda partner Simona, che produce materiali come il biopolimero PLA in diversi colori e il PETG trasparente, completando così la proposta Ensinger con altri materiali di consumo per la stampa 3D.


Torna alla pagina precedente