Trasformazione di alta gamma

Fatra investe in Negri Bossi per produrre articoli Ikea

Tecnologia - lunedì, 31 luglio 2017

Cinque presse a iniezione Vector sono state recentemente consegnate da Negri Bossi presso gli stabilimenti di Napajedla e a Chropyně (Repubblica Ceca) di Fatra, una delle maggiori aziende al mondo che realizzano oggetti in plastica, la cui produzione è destinata per il 75% ai merccati internazionali e che nel 2016 ha registrato un fatturato di quasi 142 milioni di euro.

Fatra produce articoli in plastica di alta qualità ed è specializzata nella proposta di manufatti ad hoc in base a richieste specifiche grazie non solo alla fase produttiva, bensì anche ad attività mirate e di consulenza che riesce a fornire in 50 paesi in tutto il mondo. I materiali lavorati comprendono PVC-P, PVC-U, LDPE, LLDPE, HDPE, EVA, PP, PET, e ABS. La società garantisce un’ampia gamma di servizi al cliente che include la messa a disposizione di laboratori di ricerca e aree per test e prove, la produzione di campionatura, la sviluppo di materiali e la consulenza tecnica. La produzione è supportata dall’utilizzo di un sistema di gestione della qualità e di sistemi per il rispetto dell’ambiente ecologici come ČSN ISO 9001 e ČSN ISO 14001. Fatra, inoltre, ha rinnovato i suoi certificati quali “Responsible Care” e quello di “Safe Company” per diversi anni.

L’azienda è parte integrante del mondo dell’industria della plastica e lavora con società conosciute a livello internazionale come Ikea: il successo di Fatra come fornitore di prima classe è dovuto alla sua attenzione per le esigenze dei clienti, all’accuratezza della sua produzione, ai tempi di consegna e, in generale, all’affidabilità della fornitura di prodotti realizzati. Negri Bossi fornisce all’azienda sia macchine a iniezione sia sistemi completi di automazione, permettendogli di realizzare un prodotto finale di qualità garantita.

Le macchine fornite si contraddistinguono per elevati livelli di precisione e un accurato sistema di controllo qualità. L’automazione, inoltre, verifica il peso dei componenti e i pezzi non conformi vengono immediatamente scartati in un apposito contenitore. Dopo la verifica del peso, un’etichettatrice aggiunge un codice a barre la cui corretta posizione e leggibilità viene verificata da un sistema automatico a lettura ottica. I prodotti sono poi impilati su un nastro trasportatore prima di partire per il magazzino.

“Il focus di Fatra è quello di fornire un servizio affidabile al cliente. Negri Bossi ci aiuta sempre a raggiungere questo obiettivo, per questo noi consideriamo l’azienda italiana più come un partner che come un nostro fornitore”, ha dichiarato Jitka Svobodova, project manager di Fatra.

Il recente investimento include nuove macchine da 1100 tonnellate per realizzare un prodotto completamente innovativo. I modelli da 650 e quelli da 1100 tonnellate sono tutti equipaggiati con robot e automazioni che includono sistema di etichettatura, nastro trasportatore, dispositivo di pesatura dei pezzi e cella di protezione.


Torna alla pagina precedente