Milacron ha venduto il soffiaggio

Due fondi di investimento statunitensi i nuovi proprietari di Uniloy

Tecnologia - mercoledì, 15 maggio 2019

Il 14 maggio Milacron Holdings ha annunciato di aver sottoscritto un accordo definitivo con Osgood Capital Group e Cyprium Investment Partners per la vendita delle sue attività nel soffiaggio con il marchio Uniloy.

“La vendita di Uniloy è stata gestita nel migliore interesse per Milacron, dei suoi azionisti e dei suoi clienti. Uniloy ha operato come marchio di prodotto Milacron dal 1998 e siamo fiduciosi che continuerà a prosperare sotto la sua nuova proprietà negli anni a venire. Questa cessione è coerente con la nostra decisione di concentrarci sulle nostre principali tecnologie, tra cui le macchine per lo stampaggio a iniezione e gli estrusori Milacron, i sistemi di controllo e a canali caldi Mold-Masters, i componenti per stampi DME e le tecnologie per fluidi Cimcool", ha dichiarato Tom Goeke, presidente e amministratore delegato di Milacron.

La guida di Uniloy sarà affidata a Brian Marston, attualmente presidente delle attività nel soffiaggio e nell’estrusione di Milacron, che ricoprirà la carica di presidente e CEO.

"Siamo entusiasti di avere l'opportunità di lavorare con il team di Uniloy guidato da Brian. Ci aspettiamo di offrire servizi e soluzioni di livello mondiale per tutte le esigenze dei nostri clienti nel campo del soffiaggio e di registrare una forte crescita a livello globale di Uniloy negli anni a venire", ha commentato il presidente di Osgood Capital, Joseph S. Levy, che vanta oltre 25 anni di esperienza nel settore delle materie plastiche e dell’imballaggio.

"La nuova organizzazione di Uniloy continuerà a fornire gli stessi macchinari ad alte prestazioni, competenza tecnica e supporto post vendita che i nostri clienti hanno sperimentato dagli Anni Sessantas. Il marchio Uniloy continuerà a essere riconosciuto come leader mondiale nel settore del soffiaggio. Lavoreremo fianco a fianco con Milacron per una transizione senza soluzione di continuità per i nostri clienti. Tutti gli ordini esistenti continueranno a essere evasi secondo i più alti standard del settore", ha concluso Marston.


Torna alla pagina precedente