Il riciclo secondo Gamma Meccanica

Continua lo sviluppo delle linee di rigenerazione della serie Tandem

Tecnologia - martedì, 31 luglio 2018

Il primo semestre del 2018 è stato molto positivo, fa sapere Gamma Meccanica in una nota stampa dei giorni scorsi. Le recenti fiere NPE e PLast a cui il costruttore ha partecipato proponendo, in particolare, le linee di rigenerazione della serie GM Tandem, hanno portato numerosi contatti e confermato l’interesse che tali macchine stanno riscuotendo sul mercato.

Gamma meccanica sviluppa la tecnologia tandem già da diversi anni e ultimamente l’ha consolidata e perfezionata e le ultime linee realizzate si contraddistinguono per l’alto livello di automazione, l’elevata qualità del materiale riciclato prodotto e un maggiore risparmio energetico. Grazie alla tecnologia tandem dell’azienda è possibile riciclare materiali molto stampati, contaminati o con un indice di umidità molto alto.

La composizione della linea prevede l’alimentatore Compac dotato di sistema Ecotronic, un estrusore primario, un primo cambiafiltro, un collo di raccordo con dispositivo speciale di degasaggio, un estrusore secondario e, come opzione, un secondo cambiafiltro, per una maggiore filtrazione/depurazione del fuso, e un sistema di taglio. Il sistema Ecotronic, aumentando il numero di giri al di sopra della velocità nominale del motore, permette di controllare la temperatura senza aggiungere acqua e di trattare materiali con un’alta percentuale di umidità. Inoltre, garantisce un risparmio energetico fino al 40%.

Una linea GM Tandem 160 è stata recentemente installata presso un’azienda italiana per la rigenerazione di HDPE macinato. Il committente aveva la necessità di recuperare scarti di impianti agricoli, in particolare tubi da irrigazione, con un alto livello di contaminazione di terra e di altro materiale residuo. In questo caso, il materiale da rigenerare viene inviato alla linea direttamente dall’impianto di lavaggio e il tasso di umidità si aggira intorno all’8%. Grazie all’innovativo sistema di degassaggio, l’umidità viene espulsa direttamente durante la fase di estrusione. La doppia filtrazione fino a 100 micron garantisce la rimozione anche dei contaminanti delle dimensioni più piccole. La capacità produttiva di questo modello nella rigenerazione di HDPE macinato arriva a 1200-1400 Kg all’ora. Una linea GM Tandem 180, è stata invece acquistata da un’azienda nordamericana per la rigenerazione di tessuto non tessuto in PP, sacchi in rafia in PP e film in PE, tutti scarti posto consumo o post industriali con un alto tasso di contaminazione di carta, alluminio e sabbia. In questo caso, la linea è dotata di estrusore primario e secondario rispettivamente da 180 e 210 mm di diametro e raggiunge una produzione di 1500-1700 kg all’ora.

A fronte di un interesse crescente dimostrato dai riciclatori verso le proprie linee Tandem, Gamma Meccanica sta sviluppando il modello GM Tandem 210, composto da due estrusori, rispettivamente da 210 e 250 mm, e con una capacità produttiva a partire da 2000 kg all’ora.  

Consapevole dell’importanza di recuperare e riutilizzare una risorsa importante come la plastica, Gamma Meccanica partecipa, insieme a un gruppo di aziende italiane costruttrici di macchinari per il riciclo e all’associazione dei riciclatori europei, al progetto “Are you R” volto a sensibilizzare la popolazione europea sull'importanza del riciclo della plastica, appunto. Lo scopo è quello di diffondere la cultura del riciclo attraverso documenti, fotografie e filmati di animazione che raccontano l’utilità della plastica e come il suo impatto sull’ambiente sarebbe molto modesto se si tenessero comportamenti corretti. Questo sarà uno degli argomenti che verranno presentati anche al prossimo convegno “Packaging e Recycling”, in programma a Milano il 26 e il 27 settembre, che annovera tra i propri sponsor Gamma Meccanica.


Torna alla pagina precedente