Bilancio del primo anno di attività

Tecnologia - lunedì, 14 luglio 2014

Il 26 giugno 2013 nasceva Promixon e il compimento del primo anno di attività ha offerto al suo fondatore e direttore generale, Marco Marinello, l’occasione per fare un primo bilancio aziendale e guardare agli impegni dei prossimi mesi. Gli oltre vent’anni di esperienza nel settore della costruzione di macchine per la miscelazione di materie plastiche e per i rivestimenti in polvere, dalla produzione al collaudo, dallo sviluppo del prodotto alla vendita, portati in azienda dal manager hanno consentito da subito alla nuova realtà imprenditoriale di analizzare a fondo le problematiche e le esigenze dei trasformatori a cui si rivolge.
Uno dei suoi primi obiettivi è stato lo sviluppo e l’accessibilità a tutti delle tecnologie di miscelazione avanzate, che favoriscano e incrementino la produttività dei trasformatori, rendendoli sempre più efficienti e competitivi. In questo primo anno di attività la risposta del mercato ha superato le aspettative iniziali, imprimendo una notevole accelerazione ai programmi di partenza: le strutture di ingegnerizzazione e produzione sono stati fin da subito implementate e già oggi l’organico è composto da venticinque persone. L’intero ciclo produttivo, dalla progettazione all’assemblaggio, dal collaudo all’installazione, viene svolto nel nostro Paese, a garanzia di soluzioni al 100% made in Italy, sinonimo di qualità, creatività e innovazione, considerati un importante marchio di fabbrica.
Per questo motivo ingenti investimenti sono stati destinati allo sviluppo dei prodotti, apportando sostanziali innovazioni interne ed esterne agli impianti di miscelazione e raffreddamento, proposti con adattamenti mirati a seconda delle singole esigenze degli utilizzatori. La fornitura di impianti su misura, ritagliati sulle specifiche del committente, viene vista come elemento decisivo di competitività. Questa strategia produttiva ha consentito, per esempio, di ottenere un’importante ordine dagli Stati Uniti, dove il costruttore è in procinto di lavorare al più grande singolo impianto di miscelazione, destinato al settore della pavimentazione, che affiancherà una calandra, fornita da un altro produttore italiano, e a un impianto di alimentazione e a un estrusore di provenienza tedesca. Si è aperto quindi un altro importante mercato, dopo quelli di Medio Oriente, Cina e Russia.
In questo primo anno di attività, Promixon ha anche preso parte a importanti fiere di settore, come il K, Chinaplas e Interplastica, mentre per i prossimi mesi è già programmata la presenza a Fakuma, Plast Imagen, Arabplast e Plast 2015. Nei prossimi mesi, inoltre, saranno realizzati nuovi progetti su scala mondiale, aperte nuove strutture in aziende e inserite ulteriori figure in organico: un innovativo sistema di identificazione e ordinazione dei pezzi di ricambio online, basato su un software ad hoc, per eliminare i fermo macchina; una sala prove, dove gli operatori di settore potranno testare gli impianti; un addetto commerciale, per seguire al meglio i mercati esteri.


Torna alla pagina precedente