Business combination

Aquafil entra in Space3 mediante fusione, poi Piazza Affari

Marketing - lunedì, 31 luglio 2017

L’assemblea degli azionisti di Space3, riunitasi il 27 luglio, ha deliberato l’operazione di integrazione, mediante fusione, di Aquafil e il progetto di ammissione di quest’ultima alle negoziazioni sul Mercato Telematico Azionario (MTA), con l’obiettivo di quotarla nel segmento Star di Borsa Italiana. L’operazione era stata già stata approvata dai consigli di amministrazione delle due società il 15 giugno scorso e, grazie alla fusione con Space3, Aquafil beneficerà di nuove risorse finanziarie fino a un ammontare di 45 milioni di euro, accelerando i propri piani di crescita e di innovazione tecnologica.

"Le risorse derivanti dall’operazione di business combination con Space3 consentiranno ad Aquafil di accelerare il proprio percorso di crescita che già nell’esercizio in corso evidenzia un significativo incremento della redditività e della generazione di cassa del gruppo per effetto degli importanti investimenti realizzati nell’ultimo triennio. Ulteriori investimenti saranno concentrati sul nostro processo di rigenerazione Econyl in termini sia di recupero di competitività sia di aumento di capacità produttiva. Riteniamo che questa opportunità, unitamente al costante processo di ricerca e sviluppo che da anni caratterizza la nostra azienda, possa continuare la rivoluzione del settore delle fibre di PA 6. Econyl è un processo unico al mondo con ancora grandi potenzialità inespresse. L’ulteriore dotazione finanziaria della società conseguente alla business combination, oltre a permettere uno sviluppo della nostra capacità produttiva soprattutto in Asia e negli Usa, consentirà di cogliere eventuali possibilità di crescita per linee esterne che si dovessero proporre", ha dichiarato Giulio Bonazzi, presidente ed amministratore delegato, nonché azionista di controllo di Aquafil.

"Il team Space3 conosce e apprezza Giulio Bonazzi e il management di Aquafil da tempo. Leadership, visione strategica, ambizioni di crescita, proiezione globale e fortissimo presidio tecnologico sono la combinazione ideale perché, dopo Fila e Avio, Aquafil, una straordinaria eccellenza italiana, inizi ora la sua avventura in Borsa insieme agli investitori di Space3. Nutriamo grande fiducia nelle prospettive di espansione della società e in quello che potremo fare insieme all’imprenditore e al suo team", ha aggiunto Roberto Italia, amministratore delegato di Space3


Torna alla pagina precedente