Victrex investe nella tecnologia di Bond

Accelerare l’immissione sul mercato di componenti stampati in 3D

Materiali - mercoledì, 27 marzo 2019

Al fine di aiutare i trasformatori ad accelerare l’immissione sul mercato di particolari in PAEK stampati in 3D, la società inglese Victrex ha intrapreso un investimento di diversi milioni di euro nella tecnologia dell’azienda olandese Bond High Performance 3D. Questa ha sviluppato svariati dispositivi e software per la manifattura additiva in grado di produrre particolari ad alta resistenza da gradi esistenti di materiali termoplastici ad elevate prestazioni.

“Il nostro investimento nella tecnologia 3D di Bond, costituisce un modo logico per accelerare l’introduzione al mercato di particolari in PAEK/PEEK stampati a 3D. Dobbiamo assicurare che tutti gli elementi fondamentali, compresi i materiali, i processi e l’hardware siano in linea con il nostro obiettivo, che mira a consentire ai clienti di produrre componenti in PAEK stampati a 3D destinati ad applicazioni critiche e a elevate prestazioni. Attualmente la tecnologia è sufficientemente sviluppata per intraprendere programmi di sviluppo di particolare interesse”, ha spiegato Jakob Sigurdsson, CEO di Victrex.

La tecnologia di Bond è in grado di stampare particolari complessi e funzionali realizzati in PEEK con eccellenti proprietà meccaniche anche sull’asse Z. Questo consente la produzione additiva di particolari isotropici a elevata resistenza, con proprietà comparabili a quelli ottenuti tramite stampaggio convenzionale o lavorazione meccanica.

Victrex e Bond si concentreranno inizialmente su applicazioni specifiche, tra cui, per esempio, i semiconduttori. Utilizzeranno prodotti commercialmente disponibili come il PEEK Optima di Invibio Biomaterial Solutions, la divisione medicale Victrex, o il PAEK della stessa Victrex. In futuro, la possibilità di stampare particolari funzionali con gradi esistenti di PEEK potrà anche essere applicata ai settori aerospaziale, dell’energia e dell’auto, dei beni industriali.

“Abbiamo realizzato che il mercato richiede particolari fortemente funzionali realizzati con polimeri a elevate prestazioni che possono essere utilizzati non solo per la progettazione ma per la produzione. Con il nostro impegno dedicato alla stampa 3D di polimeri a elevate prestazioni, siamo in grado di sviluppare una tecnologia capace di ottenere la piena resistenza meccanica offerta dai PAEK e PEEK esistenti. Questa include la resistenza sull’asse Z che è la più difficile da ottenere con polimeri a elevate prestazioni in generale e con il PEEK in particolare. Siamo molto soddisfatti di collaborare con un leader nelle soluzioni a base di PAEK. Il know-how sul materiale e la forza nella vendita e nel marketing di Victrex rappresentano per noi un canale perfetto e complementare per arrivare al mercato”, ha affermato Gerald Holtvlüwer, CEO di Bond High Performance 3D.

“Collaborazione e partnership sono fondamentali per stabilire la necessaria catena di fornitura finalizzata alla produzione additiva di particolari in PAEK. Dopo la messa a punto dei nuovi PAEK/PEEK ottimizzati come parte dei progetti Innovate UK, la collaborazione con Bond rappresenta un altro passo importante. Le loro capacità tecniche avanzate e l’ambiziosa cultura innovativa consentiranno di soddisfare i bisogni dell’industria, mettendola in grado di trarre vantaggio dalle eccezionali proprietà che il PAEK è in grado di apportare, in combinazione con i vantaggi produttivi e la libertà che la tecnologia additiva offre”, ha concluso Sigurdsson.


Torna alla pagina precedente