Plastpol 2020

A Kielce innovazione su tutti i fronti

Marketing - lunedì, 9 marzo 2020

Un programma ricco e diversificato, macchine innovative, incontri con gli esperti del settore: questo e molto altro caratterizzerà la ventiquattresima edizione di Plastpol, fiera internazionale dedicata alla lavorazione delle materie plastiche e della gomma in programma a Kielce, in Polonia, dal 19 al 22 maggio 2020. L’evento rappresenta un punto di incontro per gli esperti del settore e offrirà anche un ricco programma di conferenze, tavole rotonde, seminari e incontri di networking, oltre ai risultati di vari studi e indagini di mercato.

 

La maggior parte degli espositori che ha partecipato all’edizione del 2019 ha già confermato la propria presenza anche a Plastpol 2020, insieme a quelli che prenderanno parte alla fiera per la prima volta. Su queste basi, gli organizzatori si aspettano un’edizione da record: il numero degli espositori non è mai stato tanto elevato, a indicare che la manifestazione non solo suscita sempre più interesse edizione dopo edizione, ma si è anche evoluta come un appuntamento di prestigio. Gli espositori esteri superano la metà di quelli totali e tra i paesi di maggiore affluenza figurano Germania, Svizzera, Austria, Turchia, Repubblica Ceca, Portogallo, Italia, Iran, India, Taiwan, Cina, Oman, Russia e Corea.

 

Un programma ricco e diversificato

La fiera di quest’anno ospiterà le più recenti tecnologie, macchine e apparecchiature per la lavorazione delle materie plastiche e tra le novità in mostra e gli argomenti di discussione rientreranno anche tecnologie di processo, componenti di macchine e materiali plastici innovativi. Infine, il programma toccherà anche il tema della trasformazione e del riciclo della gomma.

 

Dimostrazioni dal vivo

A rendere particolarmente interessante l’evento saranno le dimostrazioni dal vivo di macchine, apparecchiature e intere sezioni di linee produttive perfettamente funzionanti. Si tratta di un aspetto che gli investitori ritengono fondamentale per poter decidere, in maniera informata, se acquistare o meno un determinato impianto. Presse a iniezione, granulatori, trituratori, linee di produzione completamente automatizzate in linea con i dettami dell’Industria 4.0 sono solo alcuni esempi delle apparecchiature, tecnologie e componenti per la trasformazione delle materie plastiche esposte a Kielce.

 

Dibattiti tra esperti

Il convegno che si terrà alla vigilia della fiera, il 18 maggio, ospiterà esperti polacchi e internazionali e raccoglierà una serie di opinioni e conoscenze sugli attuali problemi che i trasformatori polacchi ed europei si trovano ad affrontare, fra cui i regolamenti sulla plastica monouso, le opinioni del grande pubblico sui materiali plastici, la Brexit e l’implementazione dell’iniziativa volontaria “Plastics 2030”.

 

Il convegno, organizzato da Fundacja PlasticsEurope Polska, è ormai diventato una tradizione nel quadro della manifestazione: Kielce rappresenta il luogo ideale in cui presentare gli ultimi dati di settore relativi alla produzione e alla domanda di materie prime in Polonia ed Europa. Il convegno sul tema “Packaging for recycling. Circular economy in practice” (Imballaggi da riciclare: l’economia circolare nella pratica) è organizzato dal Waste Management and Recycling Cluster, in collaborazione con la Recycling Academy. Plastpol farà inoltre da cornice alle finali del concorso Omniplast. Il seminario tecnico di due giorni Plastech, infine, è un altro appuntamento importante in agenda, poiché offrirà una panoramica delle innovazioni tecnologiche e della situazione attuale nel mondo della trasformazione delle materie plastiche.

Area BioPlastic

La novità dell’edizione di quest’anno sarà rappresentata dall’area BioPlastic. Prodotti biodegradabili, compostabili e biologici, servizi di consulenza, ricerca e certificazione, materie prime, componenti e additivi per la lavorazione delle bioplastiche: questo e molto altro attende i visitatori della nuova area della fiera. Questa nuova sezione, infatti, sarà dedicata a materie prime e prodotti, ma anche a processi di lavorazione e macchine, riciclo, certificazione e test su materiali organici, biodegradabili e compostabili. L’area ospiterà anche il BioPlastics Forum, con l’intervento di un relatore speciale: Hasso von Pogrell, direttore generale della European Bioplastics Association, l’associazione europea delle bioplastiche.


Torna alla pagina precedente