Crédit Agricole Italia e Sace

40 milioni di euro a sostegno della crescita di Gruppo Camozzi

Tecnologia - venerdì, 15 maggio 2020

Un finanziamento di 40 milioni di euro della durata di sei anni è stato erogato da Crédit Agricole Italia e garantito da Sace a favore di Gruppo Camozzi che lo destinerà a sostegno di un piano di investimenti per la crescita in Italia e all’estero.

 

Gruppo Camozzi è fra i protagonisti mondiali della “rivoluzione 4.0” con un modello di gestione della produzione basato sulla connessione fra sistemi fisici e digitali, analisi complesse attraverso big data e conseguenti adattamenti in tempo reale e ha allo studio importanti progetti di ricerca riguardanti la smart automation, efficientamento energetico e utilizzo di materiali innovativi.

 

“Crédit Agricole Italia è orgogliosa di essere al fianco di aziende d’eccellenza come Camozzi, in special modo in questo particolare momento. Vogliamo sostenere concretamente il tessuto imprenditoriale italiano, ponendoci come partner di riferimento, non solo finanziario, per individuare insieme nuove opportunità di sviluppo, offrendo servizi di consulenza e soluzioni su misura”, ha dichiarato Alessio Foletti, responsabile della direzione Banca d’Impresa di Crédit Agricole Italia.

 

“L’attenzione di Crédit Agricole e Sace nel sostenere i progetti che stanno trasformando il settore manifatturiero a livello globale è consolidata nel tempo e con l’operazione di oggi affiancano nuovamente il nostro gruppo, che sta investendo con prodotti innovativi in segmenti rilevanti per il presente e il futuro della nostra società come il Life Science che, mai come nell’emergenza attuale, necessita di continui progressi”, ha aggiunto Lodovico Camozzi, presidente e amministratore delegato di Gruppo Camozzi.

 

“Attraverso questa operazione confermiamo il sostegno di Sace alle eccellenze italiane come Camozzi, che operano sui mercati internazionali e fanno dell’export uno dei propri driver di crescita. In un contesto difficile in cui Sace è stata chiamata al fianco di tutte le imprese italiane, il nostro intervento a sostegno del piano industriale di Camozzi rafforza i piani di crescita di un gruppo che vanta già un’impronta fortemente internazionale grazie a 18 stabilimenti produttivi nel mondo e una rete distributiva in oltre 70 paesi”, ha concluso Simonetta Acri, Chief Mid Market Officer di Sace.


Torna alla pagina precedente